A Cervinia in più di 2 mila all’apertura della stagione con code e assembramenti

Hanno suscitato polemiche le immagini e i video che arrivano dai social sulla situazione a Cervinia in cui si è aperta la stagione dello sci e sono arrivate alla seggiovia che da Breuil-Cervinia porta gli sciatori a Plan Maison in circa 2 mila sciatori con code alle casse e assembramenti senza distanziamento sulle cabine che salivano in quota. La maggioranza degli sciatori in coda indossava la mascherina.

I gestori degli impianti scrivono su Facebook
Oggi a Breuil-Cervinia ha preso il via la tanto attesa stagione invernale dello sci.
Con circa 2.000 primi ingressi, il comprensorio del Cervino Ski Paradise, in una meravigliosa giornata di sole autunnale e con ottime condizioni di innevamento, ha dovuto da subito confrontarsi con alcune situazioni da gestire in ottica di prevenzione Covid.
Il protocollo è stato rispettato da tutti gli sciatori, che hanno dimostrato di conoscere le regole divulgate già da parecchi giorni.
Si è verificata una coda alle biglietterie, che tuttavia è stata gestita in sicurezza all’aria aperta grazie anche alla collaborazione delle forze dell’ordine.
Sono stati attivati tutti gli sportelli di biglietteria (11), la cassa automatica e quelle presso le strutture ricettive del paese e del Consorzio Cervino Turismo, nonché la vendita online.
Sugli impianti invece non si sono riscontrate code, così come sulle piste, dove il distanziamento è naturale.
Raccomandiamo di acquistare lo skipass giornaliero preferibilmente online, ricordando che è sempre possibile farlo dal giorno precedente.