Thyssen annuncia 11 mila licenziamenti per colpa del coronavius

Laa Thyssen ha annunciato il taglio di 11 mila posti di lavoro a causa dell’emergenza Covid-19. Si tratta quasi del doppio di quanto preventivato nel maggio del 2019. La drastica decisione – spiega l’azienda – è dovuta alla necessità di “indirizzare il gruppo agli sviluppi del mercato nel lungo termine e fare fronte agli effetti del coronavirus”.

Nel 2019 il gruppo aveva annunciato 6 mila esuberi, dei quali ne sono già stati portati a compimento 3.600. Thyssen punta a raggiungere quota 11 mila “nei prossimi 3 anni”.