ANDI Piemonte chiede al Presidente Cirio che gli odontoiatri e il personale di studio vengano inclusi nella prima fase vaccinale.

Attraverso una lettera inviata al Presidente della Regione Piemonte Cirio e all’Assessore alla Sanità Icardi, ANDI Piemonte chiede che gli odontoiatri e il personale di studio vengano inclusi nel contesto della priorità vaccinale.

Infatti secondo quanto riporta ANDI il 90% degli esercenti abilitati all’odontoiatria svolge l’attività in libera professione, gli studi odontoiatrici svolgono un ruolo importante nel mantenimento della Salute Pubblica e hanno assicurato, nel coprire la necessità di terapia in caso di urgenze ed emergenze nei mesi di marzo ed aprile, un mezzo molto efficace per non sovraccaricare il sistema sanitario pubblico già in difficoltà.



In questo articolo: