19 luglio 1992- 19 luglio 2021: 29 anni fa la strage di via D’Amelio dove la mafia uccise Paolo Borsellino e la sua scorta, stasera una fiaccolata a Torino

Era il 19 luglio del 1992 quando a Palermo, in Via d’Amelio 21, la mafia per ordine del boss Toto Riina fece saltare in aria con una bomba la macchina dove viaggiava il magistrato Paolo Borsellino e la sua scorta composta da Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.
Nella serata di oggi, 19 luglio, a 29 anni da quella tragedia che ha tolto all’Italia uno dei più grandi combattenti della lotta alla mafia, a Torino ci sarà una fiaccolata di commemorazione del giudice Borsellino e della sua scorta, organizzata da Fratelli d’Italia e dal FUAN Azione Universitaria,.
La manifestazione “Paolo vive” si svolgerà questa sera alle 18.45 in via Paolo Borsellino 42, davanti alla residenza universitaria omonima.

Anche la sindaca di Torino, Chiara Appendino ha voluto ricordare con un tweet sul suo account Twitter, quale grande perdita sia stata la sua per il nostro paese la morte del giudice Borsellino:
“Una pagina nera della storia del nostro Paese, che ancora non conosce piena verità e che invoca ricordo profondo”. La lotta alla mafia è e deve essere ancora una priorità”.



In questo articolo: