Grugliasco, si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco in comune, il sindaco lo salva

Un uomo di 64 anni ha minacciato di darsi fuoco davanti al sindaco in segno di protesta per ottenere una casa più grande.  E’ accaduto questa mattina negli uffici del Comune di Grugliasco, alle porte di Torino. Fortunatamente  il sindaco, quando lo ha visto cospargersi con il liquido contenuto in una bottiglietta di plastica, è riuscito a strappargli dalle mani l’accendino e ha evitato che si desse fuoco.

L’uomo viveva in custodia comunale da dieci anni, ma ha ricevuto lo sfratto. Il Comune gli ha subito assegnato una casa, ma ne chiedeva una più grande.   Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco

“Appena ho visto la bottiglietta ho capito le sue intenzioni e gli sono saltato addosso”, racconta il sindaco di Grugliasco  Roberto Montà. “Quando si è seduto, mi ha subito detto che l’incontro sarebbe durato poco – riferisce all’ANSA Montà – Subito non ho capito cosa intendesse, ma quando ho visto che tirava fuori una bottiglia mi sono scaraventato su di lui, bloccandolo.  Continuava a dire che tanto era inutile. Si è alzato e ho sentito l’odore di benzina. ‘Me l’ero già versata addosso’, mi ha detto e ha tirato fuori due accendini”.

Il 64enne è stato traportato in ospedale. “E’ una persona che conosco bene e che come amministrazione abbiamo già aiutato.  Quando starà meglio lo incontrerò e cercheremo una soluzione per la sua situazione”, assicura Montà



In questo articolo: