Torino. Controlli in Barriera di Milano: polizia individua due latitanti nell’arco di 24 ore

Continuano i controlli della Polizia di Stato nel quartiere Barriera Milano: fra giovedì e venerdì scorso, personale del Comm.to di zona ha individuato due latitanti. Il primo si trovava all’interno del Parco Sempione, lo scorso giovedì pomeriggio: alla vista degli agenti si è allontanato con disinvoltura ma è stato fermato e controllato. Il trentaduenne, pluripregiudicato, era ricercato dal 24 agosto in quanto colpito da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Torino per la condanna di circa 2 anni di reclusione per reati inerenti agli stupefacenti. Venerdì sera, personale della Squadra Volante del Comm.to ha notato in piazza del Ghirlandaio un giovane e lo avvicinava per controllarlo; il ragazzo, 25 anni, si è mostrato particolarmente insofferente, agitato e preoccupato. Diceva agli agenti di essere in ritardo rispetto all’obbligo di firma da assolvere in una vicina stazione dei CC. Gli agenti, insospettitisi, effettuavano accurate indagini e scoprivano che il giovane era stato colpito nel mese di agosto 2020 da un ordine di carcerazione per l’espiazione di una pena di 18 mesi. Entrambi i due ricercati sono stati tradotti in carcere.



In questo articolo: