Bar di Vercelli al centro di un traffico di cocaina e hashish: 12 misure cautelari

La polizia di Vercelli ha eseguito 12 misure cautelari, di cui sette in carcere, nei confronti di una banda di spacciatori con base in un bar di Vercelli. Il giro di affari fruttava 250.000 euro nei sei mesi di indagine dell’operazione “Revenge 2020”, che ha individuato nel gestore del bar il capo delle operazioni.

A ricevere l’ordine è un pregiudicato di Palestro (Pavia), mentre per l’approvvigionamento di cocaina e hashish si servivano di persone delle province di Pavia e Novara. Il tutto è coordinato da contatti effettuati tramite social network.

Sono 25 gli indagati totali, le cui abitazioni sono state perquisite dalla polizia, coordinata dalla Procura di Vercelli. Il questore ha disposto la chiusura per 30 giorni del bar al centro dell’attività di spaccio.

 



In questo articolo: