A Torino il primo caso di influenza: da giovedì 14 via alle vaccinazioni

Il Covid, ma non solo. Arriva in Piemonte l’influenza stagionale. Il primo caso è stato individuato a Torino,  dai laboratori dell’Amedeo di Savoia, in un bambino ricoverato all’ospedale infantile Regina Margherita. Una notizia che, se non fosse chiaro, non deve far abbassare la guardia.

“Il virus influenzale sta per alzare la cresta – spiega all’Ansa il virologo dell’università Statale di Milano e direttore sanitario dell’Irccs Galeazzi di Milano, Fabrizio Pregliasco.  Per ora si tratta dei primi casi sporadici, come sempre avveniva negli anni passati prima della pandemia in questo periodo, perchè poi l’ondata influenzale dovrebbe iniziare tra fine novembre e inizio dicembre”.

Il caso di Torino non è isolato.  Secondo quanto ha appreso l’Ansa ne è stato inviato anche un altro da Milano. Nel frattempo in Piemonte la campagna di vaccinazione contro l’influenza partirà il 14 ottobre: la Regione ha acquistato 1 milione e 100 mila dosi di vaccino antinfluenzale: un investimento di 9 milioni di euro.

“L’anno scorso non c’era stato nessun isolamento in questo periodo – conclude Pregliasco – e questi primi casi confermano i nostri timori, cioè che il virus influenzale sta per alzare la cresta. È nei tempi giusti rispetto al suo sviluppo. Questo inverno sarà la nostra ultima battaglia con la pandemia perché siamo in una fase di riduzione dell’epidemia”.



In questo articolo: