Stage cercasi: consigli pratici ed errori da evitare

Da un lato il percorso formativo risulta fondamentale, perché consente al giovane di acquisire tutte le competenze necessarie per affrontare una determinata professione. Di contro, l’ingresso nel mondo del lavoro privi di esperienza sul campo è sempre molto difficile, ed è per questo che è importantissimo trovare uno stage o un tirocinio retribuito. Questo, infatti, aiuterà a rimpolpare il CV del candidato e per facilitare così il reperimento di un lavoro nel breve termine. Vediamo quindi i consigli pratici e gli errori da evitare quando si cerca uno stage.

Consigli utili per cercare uno stage

Ci sono tanti modi per entrare in uno stage, e uno dei più frequenti è l’iscrizione ad un master, che nella maggior parte dei casi garantisce allo studente la partecipazione ad un tirocinio a fine corso. Un’opzione simile viene concessa anche dagli atenei e dalle varie università, che organizzano degli incontri fra studenti e aziende, noti come career day.

È chiaro, comunque, che non tutti possono permettersi la spesa relativa ai master, quindi alle volte occorre battere anche delle strade alternative, come l’iscrizione alle piattaforme per trovare lavoro. Poi è importante parlare anche del curriculum, considerando che la prima selezione avviene proprio a questo livello. A tal proposito, si consiglia di redigere un CV chiaro e preciso, ordinando nel modo corretto le proprie esperienze pertinenti alla posizione proposta dallo stage, senza creare confusione.

Ovviamente si tratta di un passaggio importante, dato che il CV è uno strumento indispensabile per poter mettere in rilievo le proprie abilità ed esperienze in caso di candidatura. Ecco perché è fondamentale capire come scrivere un curriculum efficace, lasciandosi ispirare dai consigli proposti dagli esperti del settore, per avere un vantaggio competitivo sugli altri candidati già a partire dalla scrematura iniziale. Infine, è sempre utile fare un giro su Google cercando le sezioni “lavora con noi” delle varie aziende, dove spesso si trovano anche delle interessanti proposte relative agli stage.

Gli errori da evitare quando si cerca uno stage

Per prima cosa, è bene capire che non tutti gli stage sono uguali, e non tutti offrono le medesime opportunità. Innanzitutto, deve offrire un’esperienza che sia valida e in grado di aggiungere competenze reali al proprio bagaglio, e in secondo luogo bisogna evitare le esperienze non retribuite, a meno di non farle in aziende davvero importanti.

Inoltre, stage non significa assunzione: non è affatto detto che l’opportunità concessa poi si tramuti in un impiego presso quell’azienda, ma si potrà comunque mettere a curriculum l’esperienza fatta. Il master, che abbiamo accennato poco sopra, è una buona via preferenziale per ottenere uno stage, ma è un errore credere che si tratti dell’unica strada da percorrere. Infine, è importante capire che c’è un netto confine fra stage e sfruttamento: se si svolgono mansioni pesanti, noiose e ripetitive, è meglio abbandonare e cercare altro.