Coronavirus COVID-19 Italia, i dati del 15 ottobre 2021: +2.732 nuovi casi, 42 decessi

Sono 2.732 i nuovi positivi riscontrati nelle ultime 24 ore dal bollettino COVID-19 di oggi, venerdì 15 ottobre, comunicato dal ministero della Salute (ieri erano 2.668). In tutto sono 4.712.482 i casi rilevati da inizio emergenza. I decessi sono 42 (ieri 40) per un totale complessivo di 131.503 vittime. I dimessi/guariti sono nel complesso 4.502.457 con un incremento di 3.533. Scendono di 846 gli attualmente positivi che in tutto sono 78.522.

I tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore sono 506.043. Il tasso di positività scende allo 0,5% rispetto a ieri quando era allo 0,8%. I ricoveri in terapia intensiva nel bilancio tra entrate e uscite scendono di 2 assestandosi a quota 357 pazienti. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono 20 (ieri 22). Scendono di 34 i ricoverati nei reparti COVID-19 ordinari e complessivamente sono 2.445.





Covid Coronavirus in Piemonte, il bollettino delle 16:30 del 15 ottobre: 203 positivi e 2 decessi

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 203 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 107 dopo test antigenico), pari allo 0,3%di64.502 tamponi eseguiti, di cui 59.390 antigenici. Dei 203 nuovi casi, gli asintomatici sono 120 (59,1 %).

I casi sono così ripartiti: 113 screening, 64 contatti di caso, 26 con indagine in corso.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 385.499,così suddivisi su base provinciale: 31.710 Alessandria, 18.430 Asti, 12.165 Biella, 55.589 Cuneo, 29.943 Novara, 205.246 Torino, 14.339 Vercelli, 13.739 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.590 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.748sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (invariato rispetto aieri).

I ricoverati non in terapia intensiva sono 177(+2 rispetto a ieri).

Le persone in isolamento domiciliare sono 3.067.

I tamponi diagnostici finora processati sono 7.524.184(+ 64.502 rispetto a ieri), di cui 2.268.582risultati negativi.

I DECESSI DIVENTANO 11.785

Due decessi di persona positiva al test del Covid-19 ( 0 di oggi) sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale diventa quindi 11.785deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia:1.579 Alessandria, 720Asti, 435 Biella, 1.463 Cuneo, 949 Novara,5.630Torino, 533 Vercelli, 375 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

370.450 GUARITI

I pazienti guariti diventano complessivamente 370.450 (+185rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 29.819 Alessandria, 17.530 Asti, 11.669 Biella, 53.583 Cuneo, 28.842 Novara, 197.994 Torino, 13.707 Vercelli, 13.285 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.502 extraregione e 2.519 in fase di definizione.



In questo articolo:


Manifestazioni no Green Pass a Torino: presidi davanti l’Avio di Rivalta e la Pirelli di Settimo.

Anche a Torino dalle prime luci dell’alba di oggi, venerdì 15 ottobre sono iniziati gli scioperi dei lavoratori contro il green pass. Dei presidi di lavoratori si sono radunati davanti la Fiat Avio di Rivalta Torinese e la Pirelli di Settimo.
A coordinare il presidio di Rivalta è presente Marco Liccione, leader del movimento “La Variante Torinese”. Affissi alcuni striscioni, con le scritte ‘Il lavoro è un diritto, tamponi gratis’ e ‘No al ricatto del green pass nei luoghi di lavoro’.
Lo stesso Liccione ha dichiarato in una diretta sulla pagina Facebook del movimento che intorno alle 9.30-10 il presidio si trasformerà in corteo per dirigersi in Piazza Castello. Sul posto anche i Si Cobas, oltre a carabinieri e Digos che stanno monitorando la situazione, che per ora procede pacificamente.

Oltre che a Torino presidi di lavoratori in sciopero sono presenti anche davanti alla Michelin di Cuneo e una manifestazione è prevista davanti alla Prefettura a partire dalle 9 . (altro…)





Da oggi è obbligatorio il Green pass per tutti i lavoratori pubblici e privati

A partire da oggi, venerdì 15 ottobre, in tutta Italia sarà obbligatorio essere in possesso di green pass, per poter accedere al proprio luogo di lavoro per tutti i lavoratori sia pubblici che privati.
Un decreto del presidente del consiglio dei ministri – DPCM – interviene sulle specifiche regole della piattaforma nazionale per il rilascio delle certificazioni verdi COVID-19, al fine di integrarle e adattarle rispetto ai nuovi obblighi di controllo in ambito lavorativo in vigore da oggi.
In particolare, il decreto prevede che il Ministero della salute renda disponibili per i datori di lavoro, pubblici e privati, alcune specifiche funzionalità software allo scopo di agevolare la verifica quotidiana delle certificazioni da parte dei datori di lavoro. (altro…)



In questo articolo: