Il soccorso alpino con l’unità cinofila raccomanda prudenza a chi si avventura sulla neve

Con l’arrivo della prima neve sulla nostre montagne iniziano anche le attività legate al comparto. Per questo il soccorso alpino e  speleologico del Piemonte raccomanda prudenza.

“Dopo le abbondanti nevicate dei giorni scorsi, nei fine settimana a partire da sabato 20 novembre, le nostre Unità Cinofile da Valanga saranno operative nelle basi del Servizio Regionale Elisoccorso di Torino, Levaldigi e Borgosesia, pronte a salire sulle eliambulanze in caso di necessità.
Raccomandiamo comunque la massima prudenza a tutti coloro che vogliono avventurarsi sulla neve, soprattutto in questo momento in cui abbiamo tutti una gran voglia dopo gli ultimi due inverni tormentati dalla pandemia.
E non ci stancheremo mai di ripetere l’importanza dell’autosoccorso con pala, sonda e ARTVA!
Le maggiori probabilità di estrarre una persona viva dalla valanga si verificano entro i primi 15/18 minuti dal seppellimento, quindi è fondamentale muoversi in comitiva e avere compagni di gita ben formati all’utilizzo degli strumenti salvavita”.