Torino, carabiniere fuori servizio accoltellato durante una rapina: gravissimo

Un carabiniere fuori servizio è stato accoltellato questa sera , lunedì 29 novembre, in corso Vercelli 236, all’angolo con via Lemmi, mentre ha cercato di sventare una rapina in una farmacia.

Il brigadiere, 53enne in servizio presso la compagnia Oltre Dora nella sezione antidroga,  era all’interno della farmacia per acquistare alcuni farmaci; ad un certo punto sono entrati due malviventi, uno di questi armato di scacciacani. Vista la situazione il carabinieri ha cercato di disarmare l’uomo con la pistola: durante la colluttazione, però, l’altro malvivente lo ha accoltellato: è stato colpito da due coltellate al torace, una delle quali avrebbe interessato un polmone, e da un altro fendente a una gamba.

Dopodiché i due hanno preso i soldi in cassa e sono riusciti a scappare.

Ricoverato all’ospedale San Giovanni Bosco,Ancora da chiarire quanto accaduto. Di certo c’è soltanto che era in farmacia per acquistare dei medicinali, libero dal servizio, e si è trovato di fronte due rapinatori travisati, che dopo l’aggressione sono fuggiti.

Sul posto gli uomini della croce verde di Villastellone che lo hanno soccorso e lo hanno trasportato all’ospedale Giovanni Bosco, dove è giunto il comandante provinciale, generale Claudio Lunardo, è intubato.

Adesso sono in corso le ricerche da parte dei carabinieri per rintracciare i responsabili.

“Esprimo la piena solidarietà all’Arma dei Carabinieri e la mia profonda vicinanza al brigadiere ferito durante una rapina –  dice il sindaco di Torino,  Stefano Lo Russo -. È un fatto gravissimo, chiederò al Comandante provinciale dell’arma aggiornamenti sulla salute dell’eroico carabiniere, intervenuto con grande spirito di servizio anche se non operativo. Va quindi un grande ringraziamento all’Arma dei Carabinieri, mi auguro che il brigadiere possa rimettersi presto”.

Aggiornamento: si sono consegnati i due rapinatori.