La finanza di nuovo nella sede della Juve alla ricerca di documenti mancanti

La guardia di finanza è tornata nella sede della Juve nella giornata di giovedì per proseguire le indagini sulle eventuali plusvalenze fasulle. Lo ha fatto sapere la tessa società specificando che “Il decreto di perquisizione di ieri non modifica le ipotesi investigative del precedente provvedimento notificato venerdì scorso, ma specifica la presunta esistenza di documentazione della quale, al momento, non risulta il rinvenimento”.

La documentazione in questione potrebbe essere l’ormai famosa “carta” relativa al passaggio di Ronaldo in bianconero.



In questo articolo: