Asti: pratica autoerotismo davanti ad una ragazza in treno: arrestato ed espulso un 52enne

Gli agenti della Squadra Mobile di Asti hanno arrestato nei giorni scorsi, e successivamente espulso, un uomo di 52 anni per aver praticato autoerotismo davanti ad una ragazza sul vagone di un treno che stava transitando per Asti ed era diretto ad Alessandria.
L’uomo è stato individuato dalle forze dell’ordine grazie alle telecamere di sorveglianza della stazione di Alessandria dove è stato visto scendere dal treno.
Sul convoglio l’uomo si era reso protagonista di molestie nei confronti di una ragazza, dopo che ci si era seduto di fronte e aveva iniziato a praticare autoerotismo.

Immediatamente dopo essere scesa dal treno, la ragazza vittima di molestie, si è recata presso gli Uffici della Polfer di Alessandria, dove ha denunciato l’accaduto. Gli agenti hanno subito aperto un’indagine e grazie alle telecamere di sorveglianza della stazione, il molestatore è stato individuato ad Asti, riconosciuto e sottoposto a tutti i controlli del caso da parte degli investigatori. Sul cellulare del 50 enne gli investigatori hanno trovato anche numerosi filmati, ritraenti gambe e fondoschiena di giovani ragazze ignare, sedute a bordo di treni.

L’uomo è stato quindi denunciato per il reato di molestia, nonché per l’inottemperanza ad un precedente ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale.
Terminati gli accertamenti di Polizia Giudiziaria il 50enne, anche in ragione della pericolosità evidenziata, è stato sottoposto ad espulsione dal territorio nazionale da parte dell’Ufficio Immigrazione, con ordine del Questore ad essere trattenuto presso il CPR di Torino, in attesa di essere concretamente allontanato dall’Italia.



In questo articolo: