Da oggi 1 febbraio scatta l’obbligo vaccinale per i 50enni e il green pass obbligatorio per entrare in banca, tabaccheria o fare shopping

A partire da oggi, martedì 1 febbraio entreranno in vigore le nuove regole sull’utilizzo del green pass per accedere a determinati luoghi e servizi, nonché entra in vigore l’obbligo vaccinale per chi ha 50 anni o più e ancora non è vaccinato. In attesa del nuovo DPCM, previsto per domani 2 febbraio, che entrerà in vigore l’11 febbraio, dove verrà tolto l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto e vedrà la riapertura dei locali da ballo come le discoteche ma con accesso solo a chi sarà provvisto di green pass rafforzato.

Dall’11 febbraio dunque sarà obbligatorio indossare la mascherina in tutti i luoghi chiusi. Su tutti imezzi di trasporto, tranne quelli provati è obbligatorio indossare le Ffp2.

A partire da oggi, la validità del green pass rafforzato, che si ottiene se si è vaccinati o guariti, scende da una durata di 9 a una di 6 mesi e sarà valido dall’ultima somministrazione del vaccino. L

Questi i negozi dove basta il green pass base (tampone negativo) per accedere:
L’ingresso sarà libero nei negozi che vendono:
– alimenti e bevande (sarà consentito anche in tutti i supermercati che vendono «qualsiasi tipo di merce, anche se non legata al soddisfacimento delle esigenze essenziali e primarie». È invece escluso il consumo sul posto di cibo e bevande).
– animali domestici e alimenti per animali.
– carburante e combustibile per uso domestico e riscaldamento.
– medicinali, articoli medicali e ortopedici
– materiale per ottica.
– articoli igienico-sanitari.
– articoli medicali e ortopedici.

Il green pass base è obbligatorio per entrare nelle filiali e negli uffici delle banche, negli uffici postali e in tutti gli altri aperti al pubblico. Da oggi è obbligatorio mostrarlo anche per ritirare la pensione. Si potrà invece entrare senza green pass base negli uffici aperti al pubblico delle forze di polizia e delle polizie locali per «attività istituzionali indifferibili, o di prevenzione e repressione degli illeciti» , quindi denunce o testimonianze. Si potrà entrare senza green pass base negli uffici giudiziari «per la presentazione indifferibile e urgente di denunce da parte di vittime di reati o di richieste di interventi giudiziari a tutela di persone minori di età o incapaci, o per lo svolgimento di attività di indagine o giurisdizionale per cui è necessaria la presenza della persona convocata».



In questo articolo: