Aggressione alla polizia in Barriera di Milano a Torino: la risposta del Sindaco Lo Russo in Consiglio Comunale

Il sindaco Stefano Lo Russo ha riferito oggi, lunedì 7 febbraio, in consiglio comunale a Torino sui fatti accaduti nella serata di ieri, 6 febbraio, in merito ai festeggiamenti di alcuni senegalesi per la vittoria della Coppa d’Africa. Il sindaco ha replicato chiarendo che i fatti accaduti sono gravissimi e vanno condannati senza esitazioni, poiché al netto della strumentalizzazione politica si ripercuotono sulla vivibilità di quel quartiere, così come lo spaccio di stupefacenti.

Il sindaco, rivolto all’opposizione, ha sostenuto che gli attacchi sul tema della sicurezza non colpiscono lui, respingendo l’amalgama fatto tra la discussione sull’ordine pubblico nel corso di una manifestazione e i fatti in discussione oggi. Dipingere Torino come una città fuori controllo, con territori allo sbando, non è nell’interesse della città: il controllo del crimine non compete al sindaco, questore e prefetto fanno tutto ciò che è possibile fare ed il sindaco è al loro fianco, portando costantemente alla loro attenzione la necessità del contrasto alla criminalità, in una situazione complicata.

La sicurezza, ha ribadito il sindaco, è un fatto integrato, per ricucire la città la nostra responsabilità è quella di usare correttamente fondi e progetti per la rigenerazione urbana e su quello va giudicato l’operato dell’amministrazione comunale. Il sindaco ha poi indicato il problema di ciò che avviene dopo gli arresti, della gestione del carcere Lorusso e Cutugno e della funzione rieducativa della pena. Serve politica integrata per la sicurezza, ha concluso Lo Russo, al di là della solidarietà con le forze dell’ordine che nessuno qui mette in discussione: il crimine va represso duramente ma non basta e se ci sono proposte verranno ascoltate nell’interesse della città.



In questo articolo: