Grattacielo della sede della Regione Piemonte al Lingotto: si corre per entrarci entro il 10 ottobre

Dopo dieci anni la storia infinita del grattacielo della Regione Piemonte dovrebbe arrivare alla fine in autunno con l’entrata dei primi lavoratori.

Dieci piani al mese, da inizio anno gli operai hanno sistemato, arredato e pulito 31 dei 42 piani al chiuso del grattacielo della Regione al Lingotto. È terminata la posa dei pavimenti che in parte hanno dovuto essere sostituiti per una serie di difetti e perché i materiali non erano idonei, sono state fatte le pulizie ed è quasi tutto pronto per accogliere i dipendenti il prossimo autunno.

La storia infinita del grattacielo è costituita da progetti fatti e rifatti, inchieste della magistratura, aziende in fallimento e altro ancora. Il palazzo dovrà essere pronto entro il 10 ottobre, a undici anni dalla posa della prima pietra, il 30 novembre del 2011.

Per il fallimento di Coopsette il cantiere è ripartito nel 2017 e dei 31 piani di uffici terminati, c’è anche quello del presidente, sotto a cui si troveranno gli assessori e le direzioni per un totale di 1913 postazioni.

Si sta completando anche lo spettacolare terrazzo al piano 43 e l’area di ingresso con una grande hall. Ol 12 aprile è prevista l’ultima visita della commissione che darà l’ok all’apertura.



In questo articolo: