Pensionato fermato al confine con la Francia stava portando dalla Spagna verso Torino 60 kg di droga

Un pensionato che viaggiava dalla Spagna verso Torino è stato fermato dalla polizia e dalla finanza nei giorni scorsi intento a trasportare all’interno di un’autovettura numerosi pacchi contenenti hashish per un totale di 60 chilogrammi.
La droga che era occultata in due doppi fondi ricavati sotto i sedili posteriori e del conducente, era nascosta da un ingente quantitativo di casse di arance ed altri prodotti. Determinante in questo caso è stato il controllo effettuato dall’unità cinofila, a Modane al confine tra il Piemonte e la Francia,presso il Centro di Cooperazione Polizia Dogana.

Inoltre grazie alla cooperazione tra forze di polizia italiane e francesi sono stati individuati e posti sotto sequestro undici chilogrammi di cocaina. La tecnica utilizzata è quasi sempre la stessa, un doppio fondo ricavato sotto il sedile del conducente all’interno delle autovetture.
Fermato inoltre sul TGV Parigi – Milano, un passeggero che aveva ingerito ben 43 ovuli contenenti cocaina per un peso complessivo di 640 grammi. A seguito di un test sulle urine risultato positivo alla cocaina infatti, ulteriori accertamenti ospedalieri hanno confermato che si trattasse di un vero e proprio “body packer”.



In questo articolo: