Grugliasco: firmato accordo tra città, Film Commission e Museo del Cinema

Forse non tutti lo sanno ma il Parco culturale Le Serre in passato ha ospitato la sede della casa di produzione cinematografica “Photodrama Producing Company of Italy”, fondata da George Kleine all’inizio del ‘900.

La Città di Grugliasco riscopre e rafforza il suo legame con il cinema grazie a due accordi istituzionali che sono stati presentati venerdì 6 maggio, in una conferenza stampa congiunta che si è svolta presso Villa Boriglione, all’interno del Parco culturale Le Serre.

Il primo accordo, un protocollo d’intesa firmato dall’amministrazione comunale e dalla Film Commission Torino Piemonte, nasce con l’intento di realizzare attività di sviluppo e di promozione del territorio grugliaschese attraverso la produzione di riprese cinematografiche, televisive e audiovisive.

La seconda iniziativa, invece, è una convenzione stipulata tra il Museo Nazionale del Cinema di Torino e la società Le Serre. Gli obiettivi? Tra gli altri c’è la volontà di accogliere all’interno del Parco mostre fotografiche, rassegne cinematografiche ed eventi culturali di varia natura che possano avvicinare la cittadinanza alle arti visive e far conoscere la bellezza degli edifici storici che in passato hanno ospitato anche la “Photodrama Producing Company of Italy”.

«Grugliasco è stata sede, negli ult9imi anno, di film importanti girati proprio qui – afferma Paolo Manera, Direttore di Film Commission -. Noi pensiamo che sia importante per la città di Grugliasco e per il Piemonte valorizzare il cinema. Noi siamo facilitatori e mediatori tra le produzioni e le città. Sono troupe piemontesi, romane e milanesi che girano in Piemonte. Vogliamo promuovere i luoghi piemontesi e faremo così anche per la città di Grugliasco.

Anche la scuola di cirko Vertigo è stata partner di Film Commission che ha 70 location di Grugliasco sul loro database. Abbiamo bisogno di location non solo aulici ma anche da valorizzare come aree industriali, scantinati, aree dismesse. L’accordo prevede anche uno scambio di competenze tra Film Commission e i piccoli produttori privati della Città che in questi ultimi anni stanno provando a mettersi in gioco nel settore del cinema. Noi abbiamo professionisti, oltre ad una variegata serie di location, contributi, attrezzature».

«La firma del protocollo – spiega Domenico De Gaetano, Direttore del Museo nazionale del Cinema – non è solo un attimo formale ma l’inizio di una serie di collaborazione tra Il Museo del cinema e la Città di Grugliasco. Le nostre Biblioteche collaborano già con la Città di Grugliasco per mostre ed esposizioni. Vogliamo rivolgerci a un pubblico internazionale ma anche avere un contato molto stretto con il locale e con le scuole. A Grugliasco sarà così: coinvolgeremo le scuole del territorio, tramite educazione civica e all’immagine per formare i giovani e il nuovo pubblico. Abbiamo già un progetto con la scuola di Circo e abbiamo un legame con il parco culturale Le Serre».

«Siamo promotori culturali per la città di Grugliasco – spiega Antonio Marzola, Presidente della società Le Serre -. Come società Le Serre siamo impegnati da sempre nel settore della cultura. Questi accordi sono fondamentali. Creiamo una rete che ci impegneremo a facilitare e a far crescere. Quest’anno le serate di cinema si svolgeranno a Villa Claretta e si può già penare di proiettare film proposti dai Festival promossi a Torino, da Film Commission e Museo del Cinema. Mettiamo in relazione arte, cinema, formazione. Questi accordi favoriranno anche i giovani studenti e le loro esigenze anche qui a Grugliasco.

«Si tratta di un percorso che culmina alla fine di anni di lavoro – conclude gli interventi Roberto Montà, sindaco della città di Grugliasco -. Affermiamo con questi accordi due funzioni importanti: la storia della nostra città e il futuro e sviluppo della città con Film Commissione e Museo del Cinema. Da un punto di vista educativo e professionale dobbiamo conoscere le capacità tecniche di chi opera nel cinema. Il servizio alla città è mettere a disposizione delle produzioni tutto ciò che c’è in città: dalle location, agli uffici toccando con mano cosa significa avere una produzione in città. I cittadini sono sicuro che ci seguiranno e che creeremo in loro sensibilità e sostegno, dove il pathos verrà fuori per rivedere i luoghi della città i tv o nei cinema. Anche Grugliasco avrà un suo cinema, un multisala che a Grugliasco mancava da troppo tempo. Un altro tassello importante per la nostra Città».