Il Collettivo Scuola Piemonte chiede che venga tolto l’uso delle mascherine a scuola

Attraverso un comunicato, il Collettivo Scuola Piemonte, che rientra nella Rete Nazionale Scuola in Presenza chiede al governo che venga abolito l’uso delle mascherine nelle scuole. Lo fa attraverso una raccolta firme che in quattro giorni ha visto aderire e firmare circa 2.500 persone tra genitore e insegnati.
La raccolta firme per abolire l’uso della mascherina a scuola è partita dalla Lombardia ma sta prendendo piede anche nelle altre regioni d’Italia.

Per il Collettivo a fronte di una situazione nazionale di fine emergenza e di normalizzazione della vita sociale, con la caduta dell’obbligo di mascherine in tanti locali chiusi (dai bar ai ristoranti, ai supermercati, alle discoteca e perfino sugli aerei), a scuola continua a vigere l’obbligo di indossarla per tutta la fascia 6-19 anni reputando questa misura contro producente.

Il Collettivo ha scritto al Direttore dell’Ufficio scolastico regionale per il Piemonte e al Garante dei diritti per l’infanzia e l’adolescenza del Piemonte perché si facciano portavoce presso il Ministero dell’Istruzione, affinché decada quest’obbligo.



In questo articolo: