Perde la carica di direttore generale di Gtt ma non il posto di lavoro dopo che il figlio ha guidato senza patente un mezzo dell’azienda

Gabriele Bonfanti perde il suo incarico di direttore generale di Gtt, ma non verrà licenziato, dopo lo scandalo che ha colpito suo figlio Samuele, di appena 18 anni, che non ha conseguito ancora la patente di guida, ma che in due occasioni ha guidato un pullman e un tram del Gruppo Torinese Trasporti. La decisione del Cda arriva dopo la scelta del 30 aprile scorso di Bonfanti di autosospendersi per 15 giorni. Sospesa anche l’autista del pullman che ha permesso al giovane di guidare il mezzo, in attesa di altri provvedimenti disciplinari.



In questo articolo: