Torino, sequestrato yacht ad un dentista abusivo delle valli di Lanzo

Intorno alla metà di maggio i carabinieri del nucleo antisofisticazione sanità di Torino hanno sequestrato, uno yacht a un dentista abusivo che lavorava nelle valli di Lanzo, in esecuzione di un decreto emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale del capoluogo piemontese. L’uomo è gravato da diversi procedimenti penali per abusivismo.

L’imbarcazione è stata posta sotto sequestro presso il porto turistico di Imperia con la collaborazione dei militari del posto. Il provvedimento di sequestro è scattato in seguito alle indagini che hanno fatto emergere “una evidente sproporzione tra la capacità economico-reddituale dichiarata dallo stesso e il suo reale tenore di vita, testimoniato, tra le altre cose, dal possesso dell’imbarcazione”.

L’imbarcazione, della lunghezza di 16 metri e con sette posti letto, è stata ora affidata a un amministratore giudiziario che ne curerà la tenuta nel corso di tutto il procedimento, che si concluderà con una revoca del sequestro qualora l’interessato ne dimostri la legittima provenienza oppure con un provvedimento di confisca se ciò non dovesse avvenire



In questo articolo: