Seguici su

Cronaca

Uomo con machete a Torino, ha a suo carico due decreti di espulsione e 11 fermi e denunce

Avatar

Pubblicato

il

Hamza Zirar, 28enne di origine marocchina, arrestato lo scorso 1° giugno perché stava inseguendo e aggredendo un uomo con un machete nel cuore del quartiere Aurora a due passi dalla scuola Parini, ha a suo carico due decreti di espulsione e almeno 11 tra fermi, arresti e denunce dal febbraio 2021 ad ora. I reati di furto, ricettazione e rapina sarebbero avvenuti tra Milano e Torino.

L’udienza per direttissima è stata rimandata all’11 luglio, dopo che il giudice ne ha richiesto la scarcerazione in quanto responsabile di lesioni aggravate nei confronti di un 27enne pluripregiudicato poi risultato irreperibile, ma non può più inquinare le prove.

Rimane però segregato nel Cpr di corso Brunelleschi perché irregolare, in attesa della sentenza e poi dell’espulsione. “Mi dispiace per il mio comportamento, non volevo né ferire né spaventare nessuno. La vittima sono io. Un gruppo di spacciatori mi ha aggredito con delle catene e dello spray urticante. Mi sono divincolato. A uno di loro è caduto il machete a terra. Io l’ho raccolto e li ho minacciati” – ha spiegato un più tranquillo Hamza Zirar in aula al giudice Piergiorgio Ballestretti.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv