In Piemonte rallenta la crescita della produzione manifatturiera

Rallenta in Piemonte nel primo trimestre 2022 il ritmo di crescita della produzione manifatturiera anche se resta sopra i livelli pre-pandemia (+5,2%, rispetto ai primi tre mesi del 2021).

È quanto emerge dall’Indagine congiunturale sull’industria manifatturiera realizzata da Unioncamere Piemonte, in collaborazione con Intesa Sanpaolo e UniCredit.

La rilevazione ha coinvolto 1.729 imprese industriali piemontesi, per un numero complessivo di 100.725 addetti e un valore pari a circa 55,3 miliardi di euro di fatturato. Dopo la variazione media annua del 10,3% registrata nel 2021, il ritmo di crescita segnato a inizio 2022 si è indebolito lievemente. La variazione tendenziale della produzione industriale si è attestata, infatti, al +5,2%, dato in linea con quello del I trimestre 2021 (+5,0%), ovviamente migliore rispetto al primo trimestre 2020 (-5,7%), ma anche superiore al risultato dei primi tre mesi del 2019 (-0,4%).

 



In questo articolo: