Termine delle riprese torinesi di Fast X, presidente FCTP Borgia: “3.8 milioni di euro al territorio”

“Oltre ad aver prodotto un immediato effetto economico pari a circa 3,8 milioni di euro di spesa sul territorio piemontese, l’esperienza di Fast X, dimostra la capacità di attrarre e gestire progetti di tale calibro, ponendo più che mai Film Commission Torino Piemonte sulla mappa delle grandi produzioni internazionali”, dichiara il Presidente di FCTP Beatrice Borgia.

“Per questo tengo molto a ringraziare, oltre a Universal Pictures e Wildside per la fiducia, tutte le istituzioni locali coinvolte, a partire dagli Assessorati e uffici competenti che hanno lavorato in prima linea con grande determinazione e competenza per il raggiungimento di questo importante obiettivo”.

Nel corso di due settimane sono state numerose le location torinesi diventate set a cielo aperto per questa imponente macchina produttiva internazionale, con una troupe di più di 500 persone (tra cui 150 professionisti piemontesi) che per i 10 giorni di riprese ha lavorato in svariate aree del centro città, da Piazza Crimea a Corso Fiume, da Ponte Vittorio Emanuele, da Corso Moncalieri ai Murazzi del Po, da Corso Vinzaglio a Via San Quintino, con ultimo ciak in Piazza IV Marzo.

Come preannunciato le scene realizzate nelle principali vie, piazze e ponti torinesi sono state di grande impatto scenico e alto contenuto action: come ogni film della serie “Fast & Furious” sono stati infatti gli inseguimenti – che hanno coinvolto alcuni tra i migliori stuntman professionisti specializzati – al centro delle riprese, riconfermandosi come vero e proprio tratto distintivo del franchise.

Si chiudono così per Torino l’esperienza produttiva e il set più complesso mai ospitati sino ad ora, con un bilancio più che positivo che grazie alla costante e strutturata collaborazione tra FCTP e gli enti locali – in primis la Città di Torino – ha permesso alla produzione di svolgere le riprese nei tempi e nei modi stabiliti dal piano di lavorazione.

Tutto questo è stato possibile – dopo i sopralluoghi avviati a settembre 2021 – grazie al grande lavoro che per 5 mesi a partire da gennaio 2022, ha visto FCTP e la produzione lavorare insieme agli Assessorati alla Cultura, a grandi eventi, viabilità e trasporti, verde pubblico e sicurezza, insieme a tutti gli uffici competenti, alla Questura e alla Prefettura di Torino.

Grazie a tale sinergia si è raggiunto l’obiettivo di coordinare proficuamente i permessi per l’occupazione del suolo pubblico e le ordinanze, organizzare la viabilità, gli esercizi commerciali, le infrastrutture e la mobilità, il sorvolo dei droni, le limitazioni alla circolazione rese necessarie per la gestione e la sicurezza del set, contenendo il più possibile i disagi per la cittadinanza che ha accolto con interesse, curiosità e partecipazione le riprese per l’intero periodo.

Fast X è prodotto da Universal Pictures, con Wildside – Società del Gruppo Fremantle – responsabile della produzione esecutiva per l’Italia ed è realizzato con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte, Città di Torino e Regione Piemonte.