Tragedia Piazza San Carlo: inizia oggi il processo di appello, anche Appendino in aula

Ha avuto inizio questa mattina a Torino il processo di appello per i tragici fatti di piazza San Carlo. Tra gli imputati l’ex sindaca, Chiara Appendino -presente in aula -, condannata a 18 mesi nel processo di primo grado con rito abbreviato per omicidio colposo e lesioni.

Medesima condanna ricevuta dal suo ex capo di gabinetto Paolo Giordana, dall’allora questore Angelo Sanna, dall’ex presidente di Turismo Torino (l’agenzia che prese in carico la creazione dell’evento) Maurizio Montagnese, ed Enrico Bertoletti, professionista che si occupò di parte della progettazione e che ha rinunciato all’appello.

Il processo si riferisce ai fatti del 3 giugno 2017, Juve e Real si affrontavano per contendersi la Champions League ed in piazza San Carlo a Torino si erano radunate 40 mila persone per tifare e godersi la partita dai maxi schermi. Finì in tragedia, con il panico, la folla che corre e schiaccia chi cade per terra. Alla fine si conteranno due morti: Erika Pioletti, deceduta in ospedale dopo una decina di giorni, e Marisa Amato, rimasta tetraplegica e deceduta nel 2019.



In questo articolo: