Fermato un autocarro con a bordo 31 migranti indiani e pakistani diretti a Bra

I carabinieri di Bra hanno fermato stamattina, venerdì 5 agosto, in località Bandito un autocarro telonato con a bordo 31 migranti senza documenti provenienti da India e Pakistan. L’autocarro aveva fatto un lungo viaggio attraverso Austria e Croazia per dirigersi a Bra, dove è presente una comunità di connazionali che avrebbero aiutato i migranti.

I militari si sono serviti della mediazione culturale di personale dell’Anolf-Cisl, che ha interagito con i migranti permettendo di capire la loro provenienza e il loro viaggio. I migranti, la maggior parte giovani, parlano il dialetto del Punjab e raccontano di aver pagato poco più di 500 euro per arrivare in Italia.

Rifocillati e accompagnati in caserma per i controlli di rito, gli è stato consegnato un documento temporaneo che riconosce loro lo status di rifugiati per poter rimanere in Italia.

Al vaglio dei militari la posizione del conducente dell’autocarro.



In questo articolo: