101 contrassegni depositati al Viminale per le Elezioni politiche 2022

Sono 101 i contrassegni depositati al Viminale da parte dei partiti o dei gruppi politici organizzati che intendono presentare liste di candidati per l’elezione

della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica prevista per il prossimo 25 settembre.
I contrassegni sono destinati a contraddistinguere le liste nei singoli collegi plurinominali e i candidati nei singoli collegi uninominali.

Le operazioni per il deposito hanno preso avvio venerdì 12 agosto scorso alle ore 8 e si sono concluse domenica 14 agosto alle ore 16.
Per la scorsa tornata elettorale del 2018 il ministero dell’Interno esaminò 103 contrassegni depositati e ne ammise 75.

Parte ora l’attività istruttoria del Viminale: entro 48 ore verranno notificati gli ammessi e i ricusati esaranno concesse 48 ore per presentare le eventuali integrazioni, modifiche richieste, o ricorsi. I partiti che avranno superato le verifiche dovranno presentare, il 21 e 22 agosto, la lista dei candidati nei tribunali e nelle Corti d’appello dei capoluoghi.



In questo articolo: