Dove sono e che orari seguono gli ecocentri a Torino

Un ecocentro o centro di raccolta, è un’area attrezzata dove i privati cittadini possono portare gratuitamente i propri rifiuti: materiali recuperabili, ingombranti e rifiuti urbani pericolosi.

A Torino tutti i materiali conferiti nei centri di raccolta, insieme con i rifiuti raccolti da Amiat, sono trattati in impianti autorizzati. I rifiuti riciclabili come carta e cartone, vetro, metalli, legno, plastica vengono lavorati per rientrare in un nuovo processo produttivo. I rifiuti pericolosi vengono smaltiti nel pieno rispetto dell’ambiente e della salute dei cittadini, oltre che della normativa nazionale.

Indirizzi e orari degli ecocentri a Torino chiusi per Capodanno, Pasqua, Festa dei lavoratori, Ferragosto e Natale.

  • VIA ARBE 12: da lunedì a sabato 7.00-19.00
  • MERCATINO DEL RICICLO DI VIA ARBE: mercoledì e giovedì 15.30-18.30 venerdì 10.00-13.00 e 15.30-18.30 sabato 9.30-13.00 e 14.30-18.30
  • VIA GERMAGNANO 48/A: da lunedì a sabato 7.15-19.00
  • VIA GORINI 20/A: da lunedì a sabato 7.15-19.00
  • CORSO MONCALIERI 420/A: da lunedì a sabato 7.15-18.30
  • VIA RAVINA 19/A: da lunedì a sabato 7.15-18.30 domenica e festivi 7.30-13.00
  • VIA SALGARI 21/A: da lunedì a sabato 7.15-18.30
  • VIA ZINI 139: da lunedì a sabato 7.15-18.30 domenica e festivi 7.30-13.00

A Torino è inoltre disponibile il CAM che sta per Centro Ambientale Mobile, un container attrezzato itinerante che, oltre a raccogliere quei rifiuti che non possono essere conferiti nei cassonetti, è utilizzato per svolgere attività di sensibilizzazione e di educazione ambientale nelle scuole e durante gli eventi cittadini.

Che Cosa si può portare agli ecocentri

  • Abiti usati, scarpe e accessori
  • Apparecchi elettrici ed elettronici, elettrodomestici
  • Bombole del gas vuote
  • Carta e cartone, imballaggi in plastica, vetro e metalli
  • Farmaci scaduti
  • Ingombranti (mobili, materassi e reti, poltrone, sdraio, specchi…)
  • Lampade al neon, alogene, fluorescenti, a led Latte di vernice, solventi, colla, inchiostri… Legno (cassette, pedane…)
  • Materiali ferrosi e metalli vari
  • Materiale da demolizione in piccole quantità (proveniente da piccoli lavori effettuati diretta- mente dagli utenti domestici)
  • Occhiali usati
  • Oli esausti provenienti da auto e moto
  • Oli vegetali
  • Pile e batterie esauste
  • Pneumatici (massimo 4)
  • Prodotti etichettati come pericolosi
  • Sfalci e potature da giardini privati in piccole quantità
  • Tappi in sughero
  • Toner e materiale consumabile di stampanti, fax e fotocopiatrici

I rifiuti ingombranti ovvero tutti i rifiuti che per natura e dimensione non devono essere gettati nei cassonetti possono essere conferiti a cura del cittadino presso il centro di raccolta più vicino a casa o ritirati a domicilio su prenotazione, compilando il modulo sul sito www.amiat.it o contattando telefonicamente il Servizio Customer Care Ambientale al 800.017277. I due servizi sono gratuiti per le utenze domestiche.



In questo articolo: