Condanna definitiva a 5 anni per l’educatrice di Torino che ebbe una relazione con un ragazzino di 10 anni

E’ stata condannata in via definitiva in Cassazione a cinque anni di reclusione l’educatrice accusata di aver avuto una relazione per tre anni con un ragazzino della comunità in cui lavorava. La donna, che all’epoca aveva 38 anni, aveva mantenuto una relazione con il minore nel periodo in cui lui aveva tra i 10 ai 13 anni.

Nel 2018 il ragazzo si era confidato con un altro educatore ed era scattata l’inchiesta. Secondo la difesa si trattava di comportamenti materni e protettivi e non vi sarebbero mai stati rapporti sessuali. I giudici però hanno ritenuto di condannare il reato di violenza sessuale, che si configura proprio perché la vittima aveva meno di 14 anni.



In questo articolo: