Trino: dieci nuovi defibrillatori per una città cardio protetta

Presentato questa mattina presso la Sala Cavour del Comune il progetto Trino col cuore e nel cuore, che vede insieme Comune di Trino, Pat Pubblica Assistenza Trinese e Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli per fare di Trino una città cardio protetta con l’installazione di 10 nuovi defibrillatori semiautomatici DAE. Una rete di punti nevralgici che diventa garanzia di pronto intervento in caso di urgenza e in attesa dell’arrivo dei soccorsi.

Attualmente in città sono già dislocati 5 DAE – presso l’Istituto Alberghiero, sotto l’atrio comunale, nella sede Pat, al Campo sportivo comunale e all’Oratorio Salesiano – ma in base alla popolazione e all’estensione del territorio trinese si è ritenuto utile aggiungere altri 10 dispositivi in luoghi strategici quali scuole, parchi gioco, teatri e locali di aggregazione, oltre alla Casa di riposo IPAB S. Antonio Abate e Palazzo Biandrà di Reaglie, sede di una residenza per anziani.

“Ho subito accolto con entusiasmo questo progetto proposto dalla Pat – ha dichiarato il Sindaco di Trino Daniele Pane – sia nel mio ruolo di amministratore pubblico, sia per una mia sensibilità personale sul tema, avendo perso mio padre proprio per problemi legati al cuore. Come Comune non abbiamo quindi esitato a garantire il cofinanziamento e il supporto organizzativo necessario, per un’iniziativa che merita senz’altro attenzione e risorse, a tutela della salute dei nostri cittadini”.

“Da sempre siamo attenti ai bandi che la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli annualmente indice, così nel 2020 abbiamo immaginato di rendere la Città di Trino più vicina ai cittadini e alle loro esigenze, soprattutto in caso di emergenza – ha sottolineato Mauro Bagna, presidente Pat Pubblica Assistenza Trinese – Con il nostro progetto «Trino col cuore e nel cuore» abbiamo così focalizzato l’attenzione sull’arresto cardiaco e, anche se abbiamo dovuto attendere un po’ causa pandemia, siamo molto soddisfatti di vederlo concretizzarsi oggi. Un sincero e profondo grazie all’Amministrazione comunale e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli che, con i loro contributi, ci hanno permesso di rendere realtà la nostra idea e fare di Trino una città cardio protetta”.

L’iniziativa – cofinanziata da Comune e Fondazione – prevede inoltre la formazione di almeno 50 operatori abilitati, il cui brevetto andrà rinnovato ogni due anni.

“La salute pubblica del territorio è un tema che ci è assai caro e al quale dedichiamo da sempre molta attenzione e risorse, nel limite delle nostre forze e dei tempi complicati in cui ci tocca vivere. Senza dubbio, il progetto «Trino col cuore e nel cuore» fa parte di quelle iniziative virtuose volte ad affrontare problematiche mediche importanti con l’aiuto delle moderne tecnologie: una frontiera del progresso che ci permette di salvare sempre più vite umane” il commento dell’Avv. Aldo Casalini, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli.

La scelta dei siti, l’acquisto degli apparecchi, l’installazione e l’organizzazione dei corsi per gli operatori sono a cura della Pat quale contributo alla cittadinanza da parte di tutti i volontari.

 

Nuove installazioni DAE

Largo Corsica
Cimitero
Istituto Alciati
Piazza Dante
Piazza IV novembre (Fusa)
Ipab
Piazza Aeronautica
Piazza Comazzi

DAE esistenti
Istituto Alberghiero
Atrio comunale
Pat
Campo sportivo
Oratorio Salesiano



In questo articolo: