Ustionato da una fiammata della motosega a benzina: muore dopo sei mesi al Cto di Torino

A solo 29 anni, Luca Ramellini di Grugliasco, è morto per le ustioni riportate in un incidente domestico di luglio scorso in cui ha salvato la propria ragazza. Stava riempiendo sul balcone di casa una motosega con una miscela di benzina, quando dallo strumento è partita una fiammata. Istintivamente ha spinto via la giovane che si è procurata ustioni lievi, mentre lui e il loro cane che si trovava lì vicino sono stati travolti dalla nuvola ardente.

L’animale è morto subito, mentre il giovane ha trascorso gli ultimi sei mesi all’ospedale Cto di Torino, con ustioni molto gravi che non gli hanno lasciato scampo. Oggi, mercoledì 25 gennaio, il 29enne è spirato nel suo letto in ospedale.

Luca Ramellini era istruttore e formatore per il settore giovanile scolastico del comitato regionale di calcio e per questo era molto conosciuto. Luciano Loparco, coordinatore federale e assessore a Orbassano , lo ricorda così: “Perdiamo una persona d’oro. Noi siamo come una grande famiglia e quando capitano queste cose è difficile per tutti. Non possiamo che essere vicini alla famiglia”.



In questo articolo: