Seguici su

Cronaca

Ispezione straordinaria presso la cooperativa Rear dopo l’indagine su Laus, Carretta e Grippo

Avatar

Pubblicato

il

La Direzione generale per la vigilanza sugli enti cooperativi e le società del Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha disposto su indicazione del ministro Adolfo Urso l’invio di una ispezione straordinaria presso la cooperativa Rear, con sede in strada del Portone a Grugliasco.

La procedura – riferisce una nota – viene a seguito dell’avvio di un’indagine della procura di Torino dal procuratore aggiunto Enrica Gabetta e dal pubblico ministero Alessandro Aghemo per malversazione e truffa.

La magistratura indaga a vario titolo alcuni soci e dirigenti della società tra i quali il parlamentare del Pd Mauro Laus che della Rear è socio e a lungo è stato amministratore, l’assessore del Comune di Torino Mimmo Carretta, dipendente in aspettativa, la presidente del consiglio comunale di Torino Maria Grazia Grippo e tre dirigenti della cooperativa.

Finalmente Mauro Laus ha commentato sui social la situazione in essere: ” Oggi vanno all’incasso i miei detrattori (in questa partita) poi incasserò io e tutti i cittadini che non mi hanno fatto mai mancare il loro sostegno. Dalle legittime indagini della guardia di finanza e dalla procura mi difenderò nelle sedi competenti come fanno tutti i cittadini italiani, dallo sciacallaggio me la caverò da solo, fortunatamente arrivo dall’ultimo banco, sono strutturato psicologicamente e mentalmenteA chi ti chiede cosa farò politicamente puoi rispondere tranquillamente che il mio impegno politico aumenterà e non si scalfirà a partire dalle prossime elezioni regionali. Sarò come sempre un protagonista attivo”.

Il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, in merito all’inchiesta della procura torinese sulla cooperativa Rear ha commentato: “L’amministrazione continua a lavorare con il massimo impegno, nell’esclusivo interesse della Città e nel pieno rispetto del lavoro della magistratura”

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *