Seguici su

Cittadini

Diritti dell’infanzia: delegazione Unicef incontra la ministra per la famiglia, la natalità e le pari opportunità Roccella

Tra i temi affrontati anche il contrasto alla povertà minorile e all’esclusione sociale, e il lavoro svolto a fianco del Governo nell’ambito della Garanzia Infanzia per la sperimentazione di modelli di intervento e per la partecipazione di adolescenti e giovani.

Alessia Serlenga

Pubblicato

il

TORINO – La delegazione dell’UNICEF  composta dalla Presidente dell’UNICEF Italia Carmela Pace, dalla Responsabile dell’Advocacy istituzionale Laura Baldassarre e da Nicola Dell’Arciprete, Coordinatore della Risposta in Italiadell’Ufficio UNICEF per l’Europa e l’Asia Centrale, ha incontrato a Roma la Ministra per la Famiglia, la Natalità e le Pari opportunità Eugenia Maria Roccella. La delegazione ha portato all’attenzione della Ministra le proposte dell’UNICEF per la piena attuazione della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, sulle priorità: educazione di qualità, cambiamento climatico, salute mentale e benessere psicosociale, non discriminazione (in particolare per i minorenni a rischio di povertà ed esclusione sociale, per i minorenni migranti e rifugiati e quelli con disabilità). Tra i temi affrontati anche il contrasto alla povertà minorile e all’esclusione sociale, e il lavoro svolto a fianco del Governo nell’ambito della Garanzia Infanzia per la sperimentazione di modelli di intervento e per la partecipazione di adolescenti e giovani. L’incontro è stato anche occasione per sottolineare l’importanza di investire nei “Primi mille giorni” di vita dei bambini e per ricordare l’impegno dell’UNICEF sulla promozione dell’allattamento e della genitorialità responsiva con il programma “Insieme per l’Allattamento” e la Baby Friendly Initiative proposta dall’OMS insieme all’UNICEF a livello globale, fondata su prove di efficacia. L’incontro è stato cordiale e proficuo: un’occasione per sottolineare l’importanza di promuovere il rispetto di tutte le diversità, di adottare un approccio intergenerazionale e di operare per prevenire ogni forma di violenza. E’ stata ribadita l’importanza di investire nei “Primi mille giorni” di vita dei bambini e ricordato l’impegno dell’UNICEF sui territori, come sulla promozione dell’allattamento e della genitorialità responsiva con il programma “Insieme per l’Allattamento” e la Baby Friendly Initiative proposta dall’OMS insieme all’UNICEF a livello globale, fondata su prove di efficacia.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *