Seguici su

Cittadini

L’economia piemontese rallenta ancora secondo il Comitato Torino Finanza

Il Pilnow registra però anche aspetti positivi: la recessione, la cultura e il turismo

Alessia Serlenga

Pubblicato

il

TORINO – La crescita economica Piemontese, nel terzo trimestre di quest’anno, si è quasi fermata, circa +0,37% rispetto allo stesso periodo del 2022, anche se va meglio rispetto al dato nazionale (+0%). Lo rivela il Comitato Torino Finanza che ha diffuso le sue stime sul Pil regionale condotte grazie al Pilnow, un modello che lascia indicazioni sull’andamento dell’economia regionale con largo anticipo (7 trimestri) rispetto ai dati diffusi dall’Istat.

Nel corso dell’anno si è assistito a un rallentamento pari al +2% nel primo trimestre e di un +1,1% nel secondo. A novembre c’è la possibile conferma di una crescita annuale del Pil piemontese dello 0,9%. Ma conterà molto il periodo di Natale.

A prezzi costanti, il valore del Pil regionale dell’ultimo anno è di 135 miliardi, mancano ancora 4 punti percentuali di crescita e 7 miliardi per ritrovare il livello del reddito prodotto in Piemonte nel 2008.

I ricercatori del Comitato Torino Finanza sottolineano, fra gli aspetti negativi, l’inflazione, che sta deprimendo i consumi.
Il Pilnow registra però anche aspetti positivi: la recessione, la cultura e il turismo.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *