Seguici su

Alessandria

La Bertram Derthona perde ad Istanbul con Galatasaray 95-89 ed esce alla coppe europee di basket

Primo quarto complesso per il Derthona, che subisce l’avvio deciso del Galatasaray

Redazione Quotidiano Piemontese

Pubblicato

il

ISTANBUL- Si chiude con la sconfitta in gara 2 dei play-in della Basketball Championship League  la prima avventura europea nella storia della Bertram Derthona. A Istanbul, la squadra allenata da De Raffaele ha perso contro il  Galatasaray Ekmas 95-89.

Primo quarto complesso per il Derthona, che subisce l’avvio deciso del Galatasaray, spinto dalla precisione nel tiro da fuori e dai canestri in contropiede. I padroni di casa raggiungono la doppia cifra di vantaggio e chiudono avanti 26-14 al 10’. Nella seconda frazione i turchi dilatano ulteriormente il proprio gap in avvio, prima della reazione bianconera. Guidato dalle iniziative di Ross e da alcuni extra possessi, il Derthona torna sotto la doppia cifra di divario. Il primo tempo è poi chiuso dalla tripla di Radebaugh, che fissa il punteggio sul 46-34 dell’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi, è una nuova fiammata di Ross a permettere alla formazione allenata da De Raffaele di riavvicinarsi, ma il Galatasaray – con grande lucidità – trova buone soluzioni offensive che gli consentono di mantenere un buon margine. Nel finale, con Bost, i padroni di casa, portano a 16 (72-56) le lunghezze alla terza sirena. Nell’ultimo quarto il Derthona, alzando l’intensità della propria difesa, torna nuovamente a -8 (79-71) con il canestro di Obasohan, prima che Kabaca – da tre punti – riporti oltre la doppia cifra il margine del Galatasaray. La rimonta finale dei Leoni si ferma al -6 (95-89) con cui termina la gara.

Il pensiero di coach Walter De Raffaele al termine della gara: “Non siamo felici di come abbiamo concluso l’avventura in BCL, ma essendo onesti dobbiamo dire che il Galatasaray ha meritato di passare il turno. Speravamo di avere la possibilità di avere un’altra opportunità, ma abbiamo avuto un impatto non buono a livello fisico. Siamo riusciti a rientrare in partita un paio di volte, spendendo tante energie, ma non siamo riusciti a segnare i canestri decisivi per accorciare ancora. Credo che dobbiamo avere qualcosa da tutti i giocatori, e questo in questo momento non accade sempre: è necessario che ognuno dia il suo contributo al meglio”.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv