Seguici su

Cultura

A Torino la prima proiezione di un film in Italia, ma anche il primo cinema d’essai e la prima multisala

Torino e il cinema, un lungo viaggio senza fine

Gabriele Farina

Pubblicato

il

TORINO – Il rapporto tra Torino e il cinema è sempre stato molto stretto. Negli anni del muto Torino era la capitale italiana del cinema senza alcun rivale. In città erano presenti decine di teatri di posa e di case di produzione, nacque qui il primo colossal della storia del cinema mondiale: Cabiria di Giovanni Pastrone. Solo la nascita di Cinecittà spostò a Roma l’industria del cinema, dove è rimasta in maniera quasi monopolistica fino agli ultimi 20 anni, quando Torino è tornata protagonista grazie a scelte politiche e impenditoriali importanti, che si possono simboleggiare in Museo Nazionale del Cinema, Film Commission Torino Piemonte e Torino Film Festival.

La prima proiezione di un film in Italia

Ma a Torino ci fu anche la prima proiezione di un film in Italia. Era il 7 novembre 1896 e negli spazi dell’ex Ospizio di Carità, in via Po, venne organizzata una serata per mostrare la nuova sorprendente invenzione. Organizzatore della serata fu il fotografo Vittorio Calcina, rappresentante per l’Italia della Société Anonyme des Plaques et Papiers Photographiques A. Lumière et Ses Fils. Ed in effetti vennero proiettati una selezione di filmati realizzati dai fratelli francesi a cui aveva aggiunto alcuni lavori a sua firma, soprattutto immagini della famiglia Reale, di cui era il fotografo ufficiale.

Quella prima proiezione venne seguita da parecchie altre e fino al 3 marzo 1897 quella sala di via Po 33 fu in effetti la prima sala cinematografica italiana.

La prima sala d’essai e la prima multisala

Ma Torino ha anche il merito di aver visto sorgere il primo cinema d’essai e la prima multisala. In entrambi i casi la firma è quella di Lorenzo Ventavoli. Al circuito Ventavoli appartengono infatti il Cinema Romano di Galleria Subalpina, che divenne cinema d’essai nel 1971, il primo in Italia, e il Cinema Eliseo, che nella ristrutturazione del 1983 divenne la prima multisala italiana. Entrambi sono ancora oggi perfettamente funzionanti.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *