Seguici su

Cittadini

“Barattolo”, il mercato dell’usato di Torino, è sotto attacco dal centrodestra: a difenderlo arriva una mobilitazione cittadina

Sabato 11 maggio in via Carcano cittadini in strada con lo slogan”Giù le Mani dal Barattolo”. Eco delle città: “Il mercatino per molti è un contributo decisivo all’economia familiare”

Sandro Marotta

Pubblicato

il

TORINO – “Giù le Mani dal Barattolo”: si annuncia con queste parole la mobilitazione organizzata domani da Eco dalle Città per tentare di salvare il mercato dell’usato di via Carcano, dietro al Cimitero Monumentale di Torino.

La vicenda

Nelle scorse settimane in Consiglio regionale l’assessore alle Politiche sociali della Regione Piemonte, Maurizio Marrone, aveva esposto una proposta di modifica alla legge regionale di riordino che, nei fatti, faceva rientrare l’attività del mercatino dell’usato all’interno dei parametri del commercio “ordinario”. Come conseguenza, il “Barattolo” dovrebbe riorganizzarsi, se non chiudere del tutto, perché non sarebbe più regolata dal Comune di Torino, come invece accade ora.

“Giù le Mani dal Barattolo”

L’idea della mobilitazione di sabato 11 maggio è di Eco delle città, che ha messo l’accento sul beneficio sociale dello spazio: “Barattolo è di per sé un tempio del riuso – si legge in un articolo apparso ieri sul sito – Per circa 800 famiglie è un contributo spesso decisivo all’economia familiare. Qui si trovano tutti oggetti usati e rimessi in circolo, svolgendo una preziosa funzione sia sociale che ambientale”.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv