Seguici su

Cittadini

È Davide Caffoni il vincitore del 60° Rally Valli Ossolane

Il pilota domese conquista il primato con la nona firma nell’albo d’oro

Caterina Malanetto

Pubblicato

il

MALESCO – È Davide Caffoni ad aggiudicarsi la sessantesima edizione del Rally Valli Ossolane, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 1, che ha animato nel fine settimana la provincia del Verbano, Cusio, Ossola. L’evento, organizzato da Scuderia New Turbomark, ha visto al via centocinquantatré vetture, tra cui due Citroën C3 WRC Plus. A prevalere è stata la Skoda Fabia Rally2 del pilota domese, affiancato da Mauro Grossi, sui settanta chilometri e cinquecento metri di gara, suddivisi in nove passaggi cronometrati.

La gara e la classifica

Caffoni ha consolidato la sua leadership a partire dalla terza prova speciale, superando Ivan Carmellino, che aveva dominato la prova inaugurale ed era in testa fino al primo passaggio sulla Domobianca365. Il miglior tempo registrato nell’ultima “piesse” del sabato ha permesso a Caffoni di chiudere la prima giornata di gara in testa, nonostante le avverse condizioni meteorologiche. Alle sue spalle si sono piazzati Ivan Carmellino e Fabrizio Margaroli, rispettivamente seconda e terza forza di un podio monopolizzato dal marchio Skoda.

La domenica, con un netto miglioramento delle condizioni meteo, Caffoni ha ampliato il suo vantaggio sugli inseguitori vincendo altre quattro prove speciali, assicurandosi la vittoria con anticipo. Con il nono successo sulle strade del Rally Valli Ossolane, Caffoni ha stabilito il record di vittorie assolute nella storia della manifestazione, celebrando degnamente i sessanta anni dell’evento.

Ivan Carmellino, affiancato da Elio Tirone, ha conquistato la seconda posizione nonostante un testacoda nella prova di apertura della domenica, concludendo a quattordici secondi e mezzo dal vincitore. Il giovane Igor Iani, con Nicola Puliani alle note, ha completato il podio con una performance notevole, concretizzando il miglior risultato della sua carriera grazie a tempi eccellenti sulla “Cannobina”.

La quarta posizione è stata occupata da Fabrizio Margaroli e Massimo Minazzi su Skoda Fabia, mentre il pluricampione italiano rally Andrea Crugnola, in coppia con Luca Succi su Subaru Impreza di Gruppo A, ha chiuso in quinta posizione, regalando spettacolo al pubblico. La sesta posizione è andata a Simone Peruccio e Simone Carboni su Skoda Fabia, rallentati da una penalità e un testacoda.

Mattia Pizio e Davide Cecchetto, nonostante la vittoria in due prove speciali, hanno concluso in settima posizione a causa di una penalità di un minuto e venti secondi. Manuel Bracchi e Debora Fancoli, anch’essi penalizzati, hanno chiuso in ottava posizione. La top-ten è stata completata da Massimo Margaroli e Massimiliano Vairoli in nona posizione e da Massimiliano Rolando e Gabriele Ciocca, che hanno rimontato dal tredicesimo posto assoluto al decimo.

Nel confronto a due ruote motrici, Gabriel Di Pietro e Giovanni Maifredini su Renault Clio Rally4 hanno conquistato la vittoria, piazzandosi ventesimi assoluti.

Grande soddisfazione è stata espressa dagli organizzatori della Scuderia New Turbomark per il successo dell’evento, che ha visto una partecipazione record a livello nazionale. La cerimonia di premiazione a Malesco ha visto la partecipazione di Valeria Marini come madrina, accompagnata dalla Fanfara Bersaglieri Valdossola che ha eseguito l’Inno di Mameli, coronando una memorabile sessantesima edizione del Rally Valli Ossolane.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv