Scandalo sanità, arresti domiciliari per l’assessore Ferrero

Caterina Ferrero, ex assessore alla sanità (fino ad oggi aveva rimesso le deleghe, ma non si è ancora dimessa dalla squadra del presidente Cota e nessuno della maggioranza le aveva chiesto di farlo), è da questa mattina agli arresti domiciliari. L’assessore era già indagata nell’inchiesta della Procura di Torino sulla sanità piemontese.

Ora, probabilmente con le testimonianze degli indagati interrogati sinora, nuovi elementi dell’inchiesta avrebbero aggravato la sua posizione e reso necessaria a giudizio della Procura la misura degli arresti domiciliari.