Eternit, altri quattro rifiuti a Schmidheiny. Il fronte del no sempre più compatto

A Mirabello, Coniolo e Villanova Monferrato che negli scorsi giorni avevano rifiutato l’offerta di risarcimento di 169mila euro di Stephan Schmidheiny si sono aggiunti altri quattro comuni del casalese: Balzola, Morano, Ozzano e Pontestura. La decisione – frutto delle consultazioni dei vari consigli comunali – rappresenta un’ulteriore sconfitta per l’imputato svizzero del processo Eternit. E come annunciato sulle nostre pagine negli scorsi giorni anche Casale Monferrato – la cittadina che paga ogni anno un tributo di cinquanta vittime all’amianto – dovrebbe allinearsi a questa decisione durante la giunta comunale di giovedì prossimo.