Varato il progetto dell’Energy Center a Torino

La Giunta Comunale di Torino ha dato il via al progetto definitivo di realizzazione dell’Energy Center nella Spina 2. Il centro occuperà un’area dimessa tra via Borsellino e via Bixio, un tempo occupata dalla Westinghouse. Nel febbraio dello scorso anno era stato sottoscritto un protocollo di intesa tra Regione Piemonte, Comune, Politecnico e Compagnia di San Paolo per la progettazione e costruzione del centro.

 L’Energy Center, che ospiterà anche ricercatori che frequentano dottorati e master del Politecnico, sarà una struttura laboratorio nella quale sviluppare e sperimentare tecnologie innovative in ambito energetico grazie alla collaborazione tra Politecnico, parchi scientifici e tecnologici e soggetti pubblici e privati: i temi che saranno sviluppati riguarderanno l’efficienza energetica, l’uso delle fonti rinnovabili per produrre energia pulita e la riduzione dell’inquinamento atmosferico. L’edificio sarà a consumo zero, poichè l’energia prodotta ogni anno dovrà compensare quella che sarà consumata.

Il progetto, elaborato dal Politecnico, prevede spazi flessibili ed adattabili a diverse esigenze. Al piano interrato ci sarà una centrale termica ed elettrica in grado di soddisfare il fabbisogno dell’edificio, a piano terra un grande spazio destinato a laboratorio, aree per l’accoglienza ed una sala conferenze ed ai piani superiori grandi open space suddivisibili a seconda delle necessità e dedicati in parte ad uffici e in parte a sale per la formazione. Sul tetto un locale all’aperto per testare materiali e componenti edilizi innovativi.



In questo articolo: