La Juve domina contro il Genoa 2-0; la festa rovinata dai cori dei tifosi che potrebbero costare una squalifica

Juventus-LogoLa Juve vince con il Genoa per 2-0 dopo una partita a senso unico e con una prima mezz’ora in cui i bianconeri hanno spadroneggiato. Al 22′ del primo tempo fallo di Biondini su Asamoah e rigore per la Juve,  forse appena fuori dall’area. Trasforma il solito Vidal.  al 36′ la Juve raddoppia: dribbling secco di Tevez in area e sinistro imprendibile per il portiere Perin. Nella ripresa la Juve ha rallentato per portare a termine senza problemi la partita. Il problema potrebbe nascere dalle tribune. Infatti ci sono stati cori di discriminazione territoriale prima e durante Juventus-Genoa. Durante il riscaldamento dalla Curva Sud sono partiti cori contro il Napoli e i tifosi partenopei del tipo “Vesuvio lavali col fuoco”, “Napoli, colera”.  Al 65′ della partita lo speaker ha invitato i tifosi, con un annuncio, a non rivolgere più cori ingiuriosi e di discriminazione territoriale che avrebbero portare a sanzioni e la squalifica del campo. È la prima volta che si verificano fatti di questo genere allo Juventus Stadium, da quando è entrata in vigore la normativa sulla discriminazione territoriale. La Juve dovrà pagare una multa salata e rischia la squalifica della curva con la condizionale, come già successo a Roma, Milan, Inter e Torino



In questo articolo: