Le nutrie ”specie nociva”, da oggi possibile abbatterle senza permessi. Esulta Coldiretti

nutrie possibile abbatterle - coldirettiTempi foschi attendono le nutrie, note anche come “castorini”, particolarmente nei territori del novarese e del VCO. I roditori di origine sudamericana che negli ultimi anni hanno conosciuto una fortissima espansione anche in Italia, specie al centro-nord, sono stati più volte al centro delle forti lamentele degli agricoltori per i danni che recano alle coltivazioni, “un flagello devastante” li ha definiti Coldiretti. Da oggi, grazie a un emendamento al decreto “Competitività”, è reso legale l’abbattimento di questi animali con tutte le tecniche disponibili (trappole, gabbie, armi da fuoco etc) e soprattutto senza bisogno – come avveniva fino a ieri – di autorizzazioni ad hoc. La nutria, infatti, è stata catalogata come “specie nociva”, al pari di talpe e ratti.