Seguici su

Fotogallery

Fabi, Silvestri e Gazzè al Pala Alpitour per Il padrone della festa Tour 2014

Redazione Quotidiano Piemontese

Pubblicato

il

fabbi-gazze-silvestriPiù di tre ore di concerto al Pala Alpitour, per il trio Niccolò Fabi, Max Gazzè e Daniele Silvestri, come solo le grandi rockstar sanno fare. Giunti a Torino per la tappa in terra sabauda del “Padrone della festa 2014 Tour“, hanno unito le forze per realizzare uno spettacolo che raccoglie il meglio dell’attività di questi tre grandi artisti.C’è tutto in questo show, grande musica, per via del calibro dei componenti della band che li accompagna, voglia di divertirsi e di leggerezza da un lato, unita all’impegno che da sempre contraddistingue i tre artisti romani, sia per il loro lavoro di cantautori impegnati.

Sul palco si nota la forte amicizia che li lega e la maturità raggiunta grazie ai successi personali che ha permesso loro di lanciarsi in questo nuovo progetto. Il fatto, poi, che questa avventura sia iniziata con un viaggio comune nel Sudan, a contatto con i medici di frontiera, li ha aiutati a dare il giusto peso alle cose e alle loro vite, in alcuni casi profondamente segnate e rendere il loro show così bello, vero e d’impatto immediato.

[imagebrowser id=1049]
Sul palco si muovono nove ottimi musicisti, tra cui spicca il BSBE, grande chitarrista, Adriano Viterbini, spesso in azione con la sua magica Dobro guitar.
Alla fine del tour il trio si scioglierà. Questi erano i patti, tra loro e con le case discografiche. Non è stato facile convincere etichette e management diversi. Eppure hanno fatto un piccolo miracolo: fermare tutto e far sedere a un tavolo due multinazionali rivali per un progetto comune. Sicuramente la loro energia e la loro musica rimarrà nel cuore e nelle orecchie di chi ieri sera li ha ascoltati dal vivo, ha cantato e ballato i loro pezzi, si è emozionato e si è divertito ai loro sketch. Difficile scegliere un pezzo, è stato come assistere al meglio delle loro tre esibizioni condensate in unico concerto. Se proprio dovessi indicare un momento per ognuno dei tre, citerei il tris finale, “La favola di Adamo ed Eva”, con  un Gazzè scatenato, seguita da “Lasciarsi un giorno a Roma” , agrodolce, ma bellissimo pezzo di Niccolò Fabi, per finire con “Salirò”, il grande successo di Daniele Silvestri.
Ieri sera si sono divertiti davvero tutti e abbiamo visto in scena grande musica, impegno civile e divertimento, sapientemente mescolati.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv