I consiglieri Fabrizio Ricca e Roberto Carbonero indagati dalla Procura di Torino

I consiglieri comunali torinesi Fabrizio Ricca e Roberto Carbonero, della Lega Nord, sono indagati dalla Procura di Torino. Dopo aver fatto irruzione in un sala preghiera che il Comune di Torino aveva allestito per alcuni ospiti islamici di un incontro a Palazzo Civico, i consiglieri hanno ricevuto un avviso a comparire martedì davanti al pm Antonio Rinaudo che ha aperto un’inchiesta, dopo che il gesto provocatorio. Nell’invito a comparire davanti ai magistrati il reato ipotizzato è la violazione della Legge Mancino che sanziona e condanna gesti, azioni e slogan legati all’ideologia nazifascista, e aventi per scopo l’incitazione alla violenza e alla discriminazione per motivi razziali, etnici, religiosi o nazionali.