Lunghe code al Palagiustizia per le nuove misure di sicurezza dopo il servizio denuncia di “Striscia”

Lunghe code questa mattina al Tribunale di Torino a causa dei controlli di sicurezza intensificati dopo il servizio denuncia della trasmissione televisiva “Striscia la notizia” che in un video ha mostrato come  si potesse entrare all’interno del Palagiustizia armati.

Nel filmato, infatti, una collaboratrice della trasmissione è riuscita ad entrare all’interno del Tribunale con una pistola scacciacani infilata nella cintura e, ovviamente, con la telecamera che riprendeva il tutto. 

 

 

Non solo: la collaboratrice è riuscita anche ad entrare agevolmente anche in una stanza di un giudice per chiedere informazioni. Dopo il video, stamane la risposta del servizio di vigilanza non si sono fatte attendere: tanto che in alcuni casi gli agenti hanno anche fatto togliere le scarpe ad alcune persone causando, per contro, lunghe code e interminabili attese.