L’Auxilium Fiat vince la Coppa Italia di basket: successo storico per Torino

L’Auxilium Fiat Torino vince la Coppa Italia di basket con il successo 69 – 67 contro la Germani Brescia ottenendo uno storico successo per il team giallo – blu.

Quarantadue anni dopo l’unica finale della propria storia l’Auxilium, ora Fiat Torino, torna a competere per un trofeo nell’arena del Mandela Forum di Firenze. Dalla Coppa Korac alla Coppa Italia per la realizzazione di un sogno che a molti era parso inimmaginabile solo un settimana fa, nonostante il ritrovato appuntamento con il successo in campionato a Pesaro. Avversaria la Germani Brescia, una delle massime protagoniste di stagione.

Squadre contratte in avvio, con basse percentuali al tiro. I quintetti si sbloccano nei minuti finali. Brescia sale a +7 ma Torino reagisce e chiude i primi 10 minuti a -3 (11-14). Nel secondo quarto Brescia si involta a +9 ma la squadra gialloblù rimane ancorata al match e pareggia con una tripla di Mazzola ben servito da Vujacic (27-27). Si chiude 28-31 metà gara e tutto è ancora in gioco. Ancora equilibrio nel terzo quarto. Brescia prova la nuova fuga ma questa volta ci pensa Colo, per Torino, ad evitarla con tre triple consecutive. A 10 minuti dalla conclusione lo score è sul 53-56.

Nell’ultimo quarto la Fiat Torino mette per la prima volta la testa avanti e da grandissima squadra, con talento e forza mentale chiude il match con un canestro in contropiede di Vujacic, per il 69-67.

Le fasi decisive della finale di coppa italia di basket 2018 vinta da Torino

La premiazione della finale di coppa italia di basket 2018 vinta da Torino

La cronaca della storica vittoria
Fiat Torino pronta a rivisitare la storia con il primo quintetto formato da Garrett, Mbkawe, Washington, Colo e Vander Blue. Per Brescia in campo L.Vitali, Moss, Moore, Hunt e Landry. La prima azione è della Fiat Torino. Colo sul ferro da tre, extrapossesso di Torino, palla persa. Tripla di Landry ad aprire i giochi per la Germani (0-3). Hunt replica e Brescia sale a + 5 (0-5). Garrett sbaglia dalla lunga distanza, Hunt non colpisce da sotto. I primi due punti gialloblù sono a firma Vander Blue (2-5). Torino riconquista palla, ma Washington non realizza. Brescia a canestro sul fronte opposto (2-7). Garrett non trova la penetrazione vincente, Brescia non ne approfitta. Mbakwe prova da sotto quasi sulla sirena dei 24 secondi, ma non conquista i due punti. Sono trascorsi 4’40”. Brescia e Torino falliscono alcune conclusioni. Anche Vujacic si unisce al momento negativo al tiro. Così Landry. Secondo fallo di Moss e terzo di squadra per la Germani. Vujacic calpesta la linea di fondo e un’altra azione se ne va senza esito per la Fiat Torino. Timeout chiesto da coach Galbiati. Poeta in campo, tripla non a bersaglio di Hunt. Fallo in attacco fischiato ad Mbakwe, sostituito da Mazzola. Mancano 3’45” alla fine del quarto d’avvio. Nulla da fare per Brescia. Vujacic cerca la tripla dalla distanza ma la palla danza sul ferro senza entrare. Michele Vitali in lunetta, con un centro su due (2-8). Washington trova il canestro da due, Sacchetti la tripla. Risponde Garrett con la stessa moneta (7-11). Mancano 1’49” alla fine della prima sezione di gara. Sacchetti trova un altro tiro vincente da tre punti (7-14). Garrett riprova ma non riesce la sua seconda magia consecutiva. Forzatura di Sacchetti e due punti per Torino dalla parte opposta. Palla persa dalla Germani e Torino riparte sul 9-14. Conclude Washington una bella azione gialloblù (11-14). I primi 10 minuti vanno in archivio.
Le ostilità riprendono con Poeta, Washington, Mazzola, Vujacic e Garrett per Torino. Possesso della Germani, interrotto da un intercetto torinese. L’azione dei lombardi non genera punti. Torino riparte con un tentativo da due di Garrett, non felice. Ortner da sotto e palla persa da Torino (11-16). Due errori in entrambi i lati del campo. Sacchetti fa ancora male a Torino dalla lunga, con la sua terza tripla consecutiva e fallo subito per un supplementare a segno. Germani a +9 (11-20). Errore della Fiat Torino. Mazzola recupera un bel rimbalzo difensivo e Torino conclude l’azione con un tap in di Colo (13-20). Attacco senza esito della Germani. Vander Blue forza e conquista due punti in equilibrio precario (15-20). Sono 6’43” i minuti da giocare verso metà gara. Vander Blue ancora a segno allo scadere dei 24 secondi con grande acrobazia e da tre punti (18-20). Jones sul ferro con un tiro da tre punti. Michele Vitali si sblocca da tre (18-23). Colo fermato fallosamente a metà campo. Jones sbaglia il tiro da due, non Moss (18-25). Timeout Torino quando mancano 3’55”. Colo cerca la tripla, ma non va. Landry da sotto (18-27). Vander Blue rimedia con maestria, dalla lunga (21-27). Tripla in transizione di Garrett, senza successo. Landry riprova da tre, ma non riesce a mettere a segno il colpo. Garrett punisce la difesa bresciana, questa volta dalla lunga (24-27). Timeout chiesto da coach Diana. Sono 90 i secondi al termine del primo tempo. Brescia perde palla e Mazzola pareggia dall’angolo (27-27). Due liberi nelle mani di Dario Hunt. Entrambi a segno (27-29). Moore a 4 secondi dal termine trova un canestro e un fallo per la Germani. Garrett servito in stile football americano da Washington sigilla il quarto con i due punti del 29-31, poi corretti sul 28-31 per una tripla diventata da due di Vander Blue.
La ripresa. Torino in gioco con Vander Blue, Garrett, Washington, Mbakwe e Vujacic. Mbkawe
trova il ferro sulla prima azione. Brescia non realizza sulla seconda. Mbakwe lotta come un leone sotto canestro. Washington trova la tripla dall’angolo, servito da Garrett (31-31). Hunt riporta avanti Brescia (31-33). Mbakwe sciupa da sotto. Tre liberi nelle mani di Landry fermato da Washington con un fallo. Tre centri (31-36). Garrett brucia la retina da tre punti (34-36). Luca Vitali conquista fallo in attacco. Moore tira sui ferri ed Mbakwe subisce fallo riconquistando il possesso per Torino. Sono 6’24” i minuti da giocare nel terzo quarto. Tre liberi nelle mani di Vander Blue. Ne segna due e riporta i suoi sul 36-36. Landry colpisce dalla distanza, Vujacic non risponde (36-39). Lo sloveno va in lunetta ma il replay consegna i liberi conseguenti al fallo di Luca Vitali ad Mbakwe. Ne realizza uno il centro gialloblù (37-39). Michele Vitali rimane corto con la bomba da tre e Washington commette fallo in attacco, il quarto personale nella sfida. Entra Colo al suo posto. Michele Vitali trova questa volta il tiro da tre punti (37-42). Garrett prova di tabella e il gioco da due non gli riesce. Seconda tripla consecutiva di Brescia, a firma Landry (37-45). Timeout chiesto da coach Galbiati. Poeta sul parquet per Torino e due punti del capitano (39-45). Antisportivo fischiato a Vujacic. Michele Vitali in lunetta senza errori e possesso Germani a 3’50” dal termine. Torino riconquista palla. Tripla fondamentale della Fiat Torino, con Colo (42-47). Timeout voluto questa volta da coach Diana. Buona difesa gialloblù e palla persa da Brescia. Primi due punti in arresto e tiro di Vujacic, che converte il supplementare per il nuovo -2 (45-47). Mancano 2’33”. Ortner manda fuori giri la difesa gialloblù, Colo mette un’altra bomba per il -1 Torino. Michele Vitali replica (48-52). Colo non è da meno (51-52). Michele Vitali in lunetta con altri due punti Brescia (51-54). Vander Blue forza in attacco, senza questa volta riuscire a bucare il muro bresciano. Vujacic ai liberi, con altri due centri (53-54). Mancano 31 secondi alla fine del terzo quarto. Fallo subito e liberi per Sacchetti. Non li sbaglia il figlio di Meo (53-56). Jones e Garrett in campo per Torino. Jones dalla lunga distanza e sulla sirena trova solo il ferro. Brescia ancora avanti di tre quando mancano 10 minuti alla fine del tempo regolamentare.
Il primo possesso dell’ultimo quarto si chiude con un tiro sul ferro di Moss. Anche Garrett trova il ferro e sull’extrapossesso Torino commette infrazione di 24 secondi. Brescia tira ancora sul ferro nell’azione successiva. Torino perde palla e Landry non sbaglia la tripla del +6 (53-59). Poeta tira sul ferro e Michele Vitali non fa meglio con la sua bomba. Washington trova una tripla vincente dalla lunga distanza (56-59). Sono 7 i minuti da giocare. Landry questa volta non va a bersaglio. Garrett colpisce da sotto (58-59). Washington sbaglia da due il canestro del possibile vantaggio gialloblù. Sfondamento di Moore e Torino ha palla in mano. Poeta prova la magia con l’aiuto del tabellone, senza esito. Quarto fallo commesso da Mbakwe. Landry non trova il cesto. Palla torinese per la replica del capitano che dalla lunghissima distanza mette una tripla da urlo (61-59). Fiat Torino ancora con palla in mano. Ci riprova il play di Torino ma questa volta non gli riesce il miracolo balistico. Luca Vitali mette due liberi su tre (61-61). Garrett prova una penetrazione a 3’18” dal termine ma Hunt lo ferma. Infrazione di campo commessa dalla Fiat Torino dopo la rimessa. Hunt in lunetta, senza risultato. Vander Blue prova la tripla che danza sui ferri ed esce. Tiro al bersaglio della Fiat Torino, con più tentativi e grande forza a rimbalzo. Quello utile è di Mazzola che trova i due punti e il supplementare (63-61). Timeout chiesto da coach Diana. Valerio non sbaglia e Torino sale a +3 a 1’55” dalla fine. Hunt ancora ai liberi. Li sbaglia. Si soffre, da una parte e dall’altra. La Fiat Torino prova l’allungo. Washington galleggia in aria ma non trova il canestro. Pareggia Landry, risponde Garrett (67-64). Un minuto al termine. Luca Vitali trova i tre punti del pareggio (67-67). Tripla sul ferro di Garrett. Vujacic mette la palla nel cesto a 2 secondi e 40 dalla conclusione, in contropiede (69-67). Timeout chiesto da coach Diana. L’ultimo ferro è di Brescia e la Coppa Italia è di Torino, sul 69-67.
“Sono la persona più felice del mondo. Non avevo mai vinto nulla – ha detto a caldo Peppe Poeta -. Lo sentivo, ci abbiamo creduto man mano che ci avvicinavamo al trofeo. Un extralavoro per tutti. Galbiati ci ha dato fiducia, sorriso. Noi avevamo già dimostrato in stagione di essere forti”.

Il Tabellino: FIAT TORINO – GERMANI BASKET BRESCIA 69-67
Torino
Garrett 16, Vujacic 7, Blue 11, Poeta 7, Colo 11, Mbakwe 1, Mazzola 6, Jones, Tourè, Mittica ne, Akoua ne, Washington 10; all. Galbiati
Brescia
Moore 2, Hunt 6, Mastellari ne, L.Vitali 5, Landry 22, Ortner 4, Traini, M.Vitali 14, Moss 2, Veronesi ne, Fall ne, Sacchetti 12; all. Diana



In questo articolo: