Manifestanti No Ztl, fischi dei commercianti sotto Palazzo Civico ad Appendino. La sindaca “Andiamo avanti”. Fassino: “Provvedimento sbagliato”

Quando i manifestanti contrari a Torino Centro Aperto vorranno dialogare e provare ad apportare migliorie, la porta del Comune sarà aperta, ma il provvedimento VA AVANTI. Per approfondire: https://www.muoversiatorino.it/torinocentroaperto/

Posted by Chiara Appendino on Monday, March 18, 2019

“Quando i manifestanti contrari a Torino Centro Aperto vorranno dialogare e provare ad apportare migliorie, la porta del Comune sarà aperta, ma il provvedimento va avanti”. Lo scrive la sindaca Chiara Appendino che questa sera ha cercato di affrontare qualche centinaio di manifestanti contrari alla Ztl che si sono ritrovati sotto Palazzo Civico. Alla prima cittadina i manifestanti non hanno risparmiato la richiesta di dimissioni e, in alcuni casi, gli insulti.
“La nostra priorità è l’ambiente – ha detto la sindaca accerchiata dai manifestanti -. Abbiamo delle responsabilità nei confronti dei giovani e delle future generazioni, non possiamo non tenerne conto. Siamo disponibili sempre a dialogare e quando vorrete venite a parlare, ci troverete qui”.

Video Daniela Schembri Volpe

Per i manifestanti, il provvedimento allo studio non migliora l’aria e causa notevoli disagi alle categorie produttive, ma Appendino tira dritto per la sua strada. “La piazza non aiuta il confronto. Siamo pronti ad ascoltare chi vuole migliorare il progetto”, che prevede il prolungamento della Ztl centrale fino alle 19.30. “Noi però lo porteremo a termine, perché l’ambiente è la nostra priorità”.

 

Quando i manifestanti contrari a Torino Centro Aperto vorranno dialogare e provare ad apportare migliorie, la porta del Comune sarà aperta, ma il provvedimento va avanti

Posted by Chiara Appendino on Monday, March 18, 2019

Un “provvedimento sbagliato” invece per l’ex primo cittadino Piero Fassino che era in piazza con i manifestanti

@video Daniela Schembri Volpe