Di nuovo code in piazza Baldissera, manca poco per tornare alla situazione del 14 novembre

Le misure attuate dal Comune insieme al Politecnico di Torino che hanno permesso la riapertura di corso Venezia lo scorso 12 marzo non sono servite a molto. Lo dimostra l’ingorgo che è venuto a crearsi ieri sera in Piazza Baldissera. Ci è voluto l’intervento dei vigili ma comunque la situazione ricordava molto quella del 14 novembre scorso: auto incolonnate e clacson a tutto spiano. Alla fine hanno di nuovo chiuso corso Venezia.

I residenti non ce la fanno più. La situazione non è grave come a novembre, però poco ci manca. Tutte le direttrici che imboccano piazza Baldissera, corso Vigevano, via Stradella, corso Mortara, via Cecchi e Corso Principe Oddone sono intasate dalle macchine. L’aria è irrespirabile e le circoscrizioni denunciano una mancanza di dialogo con l’amministrazione della città. A breve ci sarà una discussione a Palazzo Civico sulla petizione, firmata da 2500 persone, per un nuovo sottopasso o almeno una divisione della rotonda come in Rondò della Forca.



In questo articolo: